CHI SIAMO

Per dotare di una struttura ufficiale l’idea su cui ho lavorato negli ultimi mesi ho costituito con quattro amiche l’Associazione Resilienza Verde.

L’associazione

L’associazione Resilienza Verde è una associazione di volontariato senza scopo di lucro, iscritta al registro delle ONLUS della Regione Lombardia.

Le socie fondatrici sono cinque donne, amiche da anni, che hanno sviluppato nell’ultimo periodo una comune necessità di approfondire le tematiche legate alla produzione di cibo. Due insegnanti – Benedetta e Floriana – , un medico chirurgo – Rossana – , due libere professioniste che operano in campo culturale – Arianna e Ilaria. Provenienze diverse ma unite da un sentire comune.

Il nome

  •  Resilienza è un termine mutuato dalla scienza dei materiali e indica la capacità di resistere e conservare la propria struttura o forma iniziale: materiali compressi, schiacciati e deformati riacquistano la propria forma originaria se liberati dal peso che li sovrasta. Applicata ai sentimenti e alla struttura della personalità, la parola indica la capacità di riemergere da esperienze difficili mantenendo un’attitudine sufficientemente positiva nei confronti dell’esistenza. Non si tratta di una dote eccezionale ma è una caratteristica della personalità piuttosto diffusa: c’entrano senso di identità, fiducia in se stessi, forti convinzioni, capacità di avere relazioni, di creare nuovi legami con altre persone e di solidarizzare, di condividere, di restare aperti, di coltivare l’ottimismo e di immaginare. Non a caso, la resilienza è una componente (e anche un dono) della creatività.
  • Resilienza è il termine utilizzato dal mondo scientifico per indicare la capacità della Terra di mantenersi in equilibrio; lo scienziato, attualmente punto di riferimento per la lotta ai cambiamenti climatici, Johan Röckstrom utilizza il termine resilienza per descrivere la capacità che ha dimostrato la Terra negli ultimi cinquant’anni anni di assorbire il doppio delle emissioni di gas serra rispetto al 1960.
  • Resilienza verde vuole quindi essere espressione sia di una agricoltura in grado di far fronte ai cambiamenti climatici, adattandosi a nuove condizioni, sia alla capacità delle persone di cambiare con creatività i propri stili di vita con la consapevolezza di tornare ad agire all’interno dei processi della biosfera e non più contro di essi.

Il logo

Una delle immagini più significative di come l’agricoltura possa tornare ad ascoltare la Natura e lavorare in sinergia con essa è quella delle “tres hermanas” le tre sorelle: mais, fagioli e zucca che nella tradizione dei nativi americani – gli irochesi- venivano coltivate insieme nello stesso campo.

Spiega-logo-10-11-1

Questo tipo di coltivazione, definita strategia di consociazione, è stato recentemente ripreso e utilizzato ampiamente all’interno di un nuovo sistema di valori e pratiche chiamato Agroecologia. E solo di recente gli agronomi hanno realizzato come la coltivazione consociata di queste tre piante non solo garantisca risultati importanti a livello di rese anche grazie ai servizi che ciascuna garantisce alle altre, ma allo stesso tempo tuteli la fertilità del terreno in quanto ciascuna di esse contribuisce in modo complementare e sinergico al ciclo dell’azoto.

Un simbolo quindi molto efficace di come l’agricoltura, se gestita in maniera responsabile, possa non solo sfamare il Pianeta ma anche nutrire la Terra.

Annunci

One thought on “CHI SIAMO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...